Le studentesse Unipd che studiano per diventare divulgatrici

Fare divulgazione scientifica è un’attività interessante, ma non sempre semplice. Si tratta, i fan di Piero e Alberto Angela lo sanno bene, di mischiare contenuti preparati con cura a un’attenzione particolare alla comunicazione, in tutte le sue forme.

All’Università di Padova, durante il corso di Sviluppo ed evoluzione degli organismi, con la professoressa Lucia Manni gli studenti si mettono alla prova con questo “mondo”: scelgono un argomento da approfondire e lo presentano di fronte a studenti e professori, in questo caso del Dipartimento di Biologia, durante il “Pomeriggio Naturalistico”.

Abbiamo invitato Arianna, Chiara e Michela – tre studentesse del corso – appassionate di questa forma di comunicazione: “il Pomeriggio è stata la nostra prima esperienza di divulgazione scientifica – hanno raccontato le ragazze ai nostri microfoni – ed è andata molto bene, c’erano molte persone e abbiamo avuto dei feedback positivi”.

Osticino
Chi è Osticino
<p>A metà tra l’intrattenitore e il giornalista: racconto storie e ci facciamo due risate. Mi piace parlare di biciclette, di avventure strane e di tutto quello che è “alternativo”. Ho anche un progetto di audio documentari che raccontano i beni confiscati alla mafia in Veneto</p>