Giovani e donazioni di sangue: il progetto di Sofia per Fidas Padova

La Fidas Padova, in collaborazione con l’università di Padova, aveva lanciato il premio di studio Maurizio Dalle Fratte, dedicato alla progettazione di una campagna di comunicazione rivolta ai giovani per sensibilizzarli alla donazione e far capire loro le sempre crescenti necessità ospedaliere di sangue. La vincitrice di quest’edizione e Sofia Testa, studentessa di Comunicazione all’università di Padova con il suo progetto ad alto impatto visivo.

“La mia idea è di una campagna fotografica di primi piani con persone sofferenti e malate di ogni età, dal bambino all’anziano. Le foto saranno prive di scritte e conterranno solamente il logo della Fidas. Il mio obiettivo – racconta Sofia – è di attrarre l’attenzione dei passanti, soprattutto in zone universitarie, e far suscitare in loro delle domande“. Il passo successivo del progetto sarà, invece, su internet dove si troveranno tutte le informazioni in merito alla donazione di sangue.

La cerimonia di premiazione a Palazzo Bo si è tenuta il 24 aprile alla presenza del rettore Rosario Rizzuto e del delegato a progetto per sport, benessere e merchandising Antonio Paoli: “è stato molto emozionante – ci confida la vincitrice -, anche perché ho la possibilità di realizzare questo progetto“. Per Sofia, essendo donatrice e studentessa di Comunicazione, la vittoria ha assunto un valore speciale: “I giovani sono la parte della popolazione più sana e attiva, possono aiutare donando con questo gesto naturale. Il sangue ce l’abbiamo tutti – spiega Sofia – e condividendolo posso aiutare persone che non hanno la mia stessa fortuna“.